ala

 

Regione Toscana
AMICO MUSEO
Visite di primavera

Casa Studio Venturino Venturi
Sabato 17 maggio 2008
Ore 17,30

Loro Ciuffenna
Via Martiri della Libertà, 7

angelo
Musica di Nistri e Teobaldelli
Esecutori: Emanuele Nistri, Claudio Teobaldelli e Andrea Dami

I suoni dalla scultura L’ala dell’angelo di Andrea Dami,
inseriti in suggestivi tappeti sonori,
creati dalla musica elettronica e concreta di Emanuele Nistri,
oltre alla voce del clarinetto di Claudio Teobaldelli,
daranno vita ad un’atmosfera metafisica propria dei colori dell’angelo,
tra la casa dello scultore di Loro Ciuffenna Venturino Venturi,
il fiume e il crinale dei monti.

 
Scultura sonora L'ala dell'angelo (di Michelucci), campane a lastra di ferro, computer, clarinetto, conchiglia, battenti, archetti per violoncello e violino.


Claudio e Emanuele sono entrati in uno spazio nuovo per loro, ma in realtà molto antico. Un luogo che ha visto uomini in cammino da Fiesole a Arezzo; uomini che sudavano nei campi o all’interno dei mulini; pellegrini che andavano verso Roma; altri che raccontavano storie. Ieri Venturino continuava a raccontare storie, le sue, sulla pietra, sia agli amici di Loro Ciuffenna, sia agli uomini del mondo. Ci ha lasciato segni forti. Segni che hanno seguito la linea dei crinali, quella del fiume che corre giù nella gola o degli alberi del bosco. Nel bosco anche Michelucci amava andare e lì, ci ha detto, ha visto un angelo…
Qui, a Loro Ciuffenna, Emanuele Nistri e Claudio Teobaldelli hanno trovato i segni di un angelo e hanno udito la sua voce… Ma l’angelo non parla la nostra lingua perché il suo linguaggio è oltre la nostra parola… sicuramente anticipa i nostri pensieri. L’angelo è il punto di congiunzione o di snodo tra quello che è “sotto”, la parte più oscura che è in noi, e quello che è “sopra”, il divino, ed è per questo che è nel solito momento linea circolare e quadrata, ricorda Andrea Dami, autore dell’opera, davanti alle finestre dello studio di Venturino Venturi. Ecco perché noi non possiamo vederlo, ma possiamo sentire i “colori” della sua voce, dice Emanuele, come vibrazioni dell’anima, come timbri che andranno a risuonare nell’interiorità di ognuno di noi... e così L'ala, la scultura sonora di Andrea, ha “parlato” in questo giorno di primavera.
Lucia Fiaschi, curatrice e direttore della Casa Studio Venturino Venturi, sotto un cielo ora plumbeo, ora meno grigio e minaccioso, come in quasi tutta l'Italia, ha presentato questo lavoro eseguito a più mani e che unisce linguaggi espressivi diversi come la scultura e la musica, ma alcune volte succede l'imprevedibile... la pioggerellina ha cessato improvvisamente di cadere, un solitario gabbiano ha solcato il cielo seguendo il corso del fiume Ciuffenna, quando un suono antico, come quello della primordiale conchiglia, ha invaso tutto lo spazio per "volare" nella valle... mentre i tre esecutori, toccando, strusciando, colpendo la scultura-strumento, hanno fatto uscire suoni che con i loro colori ci hanno diretto verso dimensioni “altre”. I tre artisti hanno saputo sollecitare quel segno aereo dell’ala dell’angelo che esce da quella piccolissima capanna-tamburo, con la meraviglia dell’eterno gioco della scoperta.

Richiami arcaici e profondi hanno risuonato tra il verde dei monti e il sottostante fiume per parlare alla parte più nascosta del nostro essere, per farci riscoprire la realtà che talvolta è soffocata dalle nostre piccole certezze, come ci aveva avvertito Emanuele, che ha prodotto la musica elettronica e concreta come tappeto sonoro per avviare il dialogo tra noi e L’ala dell’angelo, mentre il clarinetto di Claudio Teobaldelli ha interagito, grazie all’impasto caldo e vibrante del proprio timbro, ora melodicamente, appoggiando le sonorità della scultura, ora in contrappunto con essa. Insomma L’ala dell’angelo ha fatto risuonare intorno a noi suoni archetipi permettendo alla nostra essenza di espandersi tra il fiume e il crinale dei monti, davanti alle opere di Venturino, in una stupenda giornata di primavera.

Casa Studio Venturino Venturi,

Loro Ciuffenna,

maggio 2008,

in occasione di
AMICO MUSEO
visite di primavera
a cura della Regione Toscana,
della Provincia di Arezzo
e del Comune di Loro Ciuffenna.

La musica I COLORI DELL'ANGELO si può ascoltare sul sito:


www.emanuelenistri.com

 


Ritorna